Le clausole “legislazione applicabile” e “giurisdizione competente” nei contratti di vendita internazionali

Nei contratti commerciali internazionali, le parti contraenti si trovano in paesi con giurisdizioni e sistemi giuridici differenti. Quindi, in caso di una potenziale controversia tra le parti, sorge la domanda: in quale paese va risolta la controversia? E quale sistema giuridico verrà utilizzato per risolvere il caso?

Questi problemi possono essere regolati nel contratto tra le parti. In altre parole, in un accordo commerciale, le parti possono decidere in anticipo dove sarà risolta la controversia e quale diritto applicare.

Se non fai questo, avrai delle conseguenze negative.

Perderai tempo e denaro per:

  1. Trovare la corte giusta,
  2. Dover far determinare a un giudice qual è la legislazione applicabile (in base alle parti coinvolte e alle circostanze del caso)

E in assenza di scelta della legislazione applicabile e della giurisdizione competente, potrebbe non essere possibile determinare in anticipo neppure se il caso è reale e se ci sono buone probabilità di ottenere una vittoria in tribunale. È molto più facile agire rapidamente e correttamente quando si conoscono i prerequisiti.

 

Da tenere presente quando si sceglie la “legislazione applicabile”.

La legislazione di quale paese risponde meglio ai tuoi interessi?

Naturalmente, spesso è preferibile la legislazione del proprio paese, dato che si ha familiarità con essa.

Può essere opportuno richiedere assistenza legale per esaminare le potenziali conseguenze del contratto qualora scegliessi di applicare la legislazione di un altro paese.

Da tenere presente quando si sceglie la giurisdizione.

Dove si trovano le attività della controparte qualora una sentenza debba essere eseguita? INOLTRE, può un giudizio emesso nella giurisdizione scelta essere utilizzato nei procedimenti di esecuzione nel paese in cui si trovano le attività?

Un procedimento giudiziario in un altro paese comporta conseguenze e costi aggiuntivi?

In alternativa alla risoluzione della controversia in un tribunale nazionale, le parti sono libere di scegliere l’arbitrato. Il vantaggio è che il procedimento è rapido, riservato e adattabile agli interessi delle parti. Lo svantaggio è rappresentato dai costi elevati dell’arbitrato.

Vendi a livello internazionale e hai bisogno di un recupero crediti efficace?