Analisi del flusso in contabilità: Cos’è (Guida Completata 2024)

Potreste aver sentito parlare dell’analisi dei flussi in vari luoghi o averla consigliata personalmente. Ma cos’è l’analisi dei flussi in contabilità e perché è importante? Se volete imparare tutto questo, continuate a leggere. Nel prossimo post ve lo spiegheremo in modo semplice, con esempi e passo dopo passo.

Che cos’è l’analisi dei flussi in contabilità?

L’analisi dei flussi in contabilità è uno strumento utilizzato per misurare le variazioni dei saldi dei conti tra due periodi di tempo. Può essere effettuata mensilmente, trimestralmente o annualmente, a seconda della metrica e dell’analisi da effettuare.

È come confrontare le istantanee di un video per vedere come si è mosso qualcosa. In questo caso, le istantanee sono i saldi dei conti alla fine di due periodi diversi. Confrontando queste istantanee, possiamo identificare i cambiamenti che si sono verificati e analizzarne le cause.

Vantaggi: Perché l’analisi dei flussi è importante?

L’analisi dei flussi non è solo un esercizio contabile, ma un potente strumento che fornisce una visione approfondita della salute finanziaria di un’azienda. Comprendendo le variazioni dei conti, è possibile prendere decisioni informate che favoriscano la crescita e la redditività. Altri vantaggi offerti da questo strumento sono:

Identificare le aree di miglioramento

L’analisi dei flussi rivela le fluttuazioni dei conti, evidenziando le aree che richiedono attenzione. Ad esempio, se le spese operative sono aumentate in modo significativo, è possibile analizzare voci specifiche per identificare le spese non necessarie o le aree da ottimizzare, migliorando così l’efficienza e riducendo i costi.

Preparare meglio il processo decisionale

Comprendendo le tendenze di entrate, uscite e altri indicatori finanziari, potrete prendere decisioni migliori. Che stiate pianificando un’espansione, lanciando un nuovo prodotto o gestendo il flusso di cassa, un’analisi del flusso di cassa vi fornisce dati concreti a sostegno della vostra prossima azione.

Migliorare la comunicazione finanziaria

L’analisi dei flussi semplifica la comunicazione della situazione finanziaria dell’azienda agli stakeholder, come azionisti, investitori e creditori. Presentando i cambiamenti chiave in modo chiaro e conciso, è possibile creare fiducia e trasparenza.

Rilevare eventuali problemi

Questo tipo di analisi è in grado di rivelare cambiamenti inattesi o anomalie nei conti, che potrebbero indicare potenziali problemi, come errori contabili, frodi o cattiva gestione delle risorse. Se vengono individuati per tempo, l’impatto negativo sull’azienda può essere ridotto al minimo.

Aumentare l’efficienza operativa

Monitorando le variazioni dei livelli di inventario, dei crediti e di altri elementi, è possibile ottimizzare i processi operativi e migliorare l’efficienza. L’analisi dei flussi può aiutare a identificare i colli di bottiglia, a ridurre i tempi di attesa e a snellire la catena di approvvigionamento.

Formula

Non esiste una formula unica per eseguire questa analisi, ma in generale si utilizza la seguente:

  • Calcolare la differenza: La differenza tra il saldo del periodo precedente e quello del periodo corrente per ogni conto che si desidera analizzare.
    • Formula: Differenza = Saldo del periodo attuale – Saldo del periodo precedente
  • Calcolo della variazione percentuale (opzionale): La variazione percentuale della differenza tra il saldo del periodo precedente e quello del periodo corrente per ciascun conto da analizzare.
    • Formula: Variazione percentuale = (Differenza / Saldo del periodo precedente) * 100

Come fare la migliore analisi dei flussi? Passo dopo passo

L’analisi dei flussi è uno strumento fondamentale per qualsiasi azienda che voglia comprendere la propria situazione finanziaria. Sebbene non esista una formula magica per la “migliore” analisi, ci sono dei passaggi chiave da seguire per assicurarsi di ottenere le informazioni più preziose e fruibili:

Passo 1. Definire l’obiettivo

Che cosa volete ottenere con l’analisi dei flussi? Volete identificare le aree di miglioramento, prevedere il flusso di cassa o valutare l’efficacia di una nuova iniziativa? Avere un obiettivo chiaro vi aiuterà a focalizzare l’analisi e a selezionare le metriche più rilevanti.

Fase 2. Scegliere il periodo di confronto

Volete confrontare i dati di questo mese con quelli del mese precedente, con quelli dello stesso mese dell’anno scorso o con una media trimestrale? La scelta del periodo di confronto dipende dal vostro obiettivo e dalla natura della vostra attività.

Fase 3. Raccogliere i dati

È necessario disporre di dati finanziari accurati e aggiornati per i conti che si desidera analizzare. Questi dati possono includere le entrate, le uscite, i crediti, i debiti, l’inventario e il saldo di cassa.

Fase 4. Calcolare le variazioni

Per ogni conto scelto, calcolare la differenza tra i saldi nel periodo di confronto. Questa è la base dell’analisi dei flussi.

Fase 5. Identificare le variazioni significative

Non tutte le variazioni meritano attenzione. Concentratevi sulle variazioni significative, positive o negative, che possono avere un impatto reale e importante sulla vostra attività.

Fase 6. Indagine sulle cause

Una volta identificate le variazioni, è necessario indagare sulle cause sottostanti. Perché i crediti sono aumentati? Perché le vendite sono diminuite? C’è un evento specifico che spiega queste variazioni?

Fase 7. Documentare i risultati

Registrate le vostre scoperte e le cause che avete identificato. Questo vi aiuterà a intraprendere azioni correttive e a monitorare i progressi in futuro.

Fase 8. Visualizzare i dati

Grafici e diagrammi possono aiutare a vedere meglio le tendenze e gli schemi. Utilizzate gli strumenti di visualizzazione per presentare i vostri risultati in modo efficace.

Fase 9. Agire

Sulla base della vostra analisi, prendete provvedimenti per migliorare la vostra attività. Ad esempio, riducendo i costi, aumentando le vendite, ottimizzando le scorte o modificando la strategia di marketing.

Fase 10. Monitoraggio dei risultati

Dopo aver agito, monitorate i risultati per verificare se l’analisi del flusso è stata accurata e se le azioni intraprese stanno avendo l’effetto desiderato.

Esempio di analisi del flusso

Ora che avete una visione chiara e concisa di cosa sia un’analisi di flusso, vi lasciamo un semplice esempio:

Scenario: Un’azienda di e-commerce vuole analizzare le variazioni del costo di acquisizione dei clienti (CAC) dal primo trimestre al secondo trimestre del 2023.

Raccolta dati

L’azienda raccoglie i seguenti dati dai suoi sistemi di marketing e di contabilità:

  • Numero totale di nuovi clienti acquisiti:
    • 1.000 nel primo trimestre e 1.200 nel secondo trimestre.
  • Spese totali di marketing e pubblicità:
    • 100.000 dollari nel primo trimestre e 120.000 dollari nel secondo trimestre.
  • Ripartizione delle spese di marketing per canale:
    • Social network: 50.000 dollari nel primo trimestre e 60.000 dollari nel secondo trimestre.
    • Annunci a pagamento: 25.000 dollari nel primo trimestre e 30.000 dollari nel secondo trimestre.
    • Influencer marketing: 25.000 dollari nel primo trimestre e 30.000 dollari nel secondo trimestre.

Calcolo

Calcolare il CAC per ogni trimestre:

  • Primo trimestre: 100.000 dollari / 1.000 = 100 dollari
  • Secondo trimestre: 120.000 dollari / 1.200 = 100 dollari

Calcolare la differenza e la variazione percentuale

  • Differenza (Q2 – Q1): $100 – $100 = $0
  • Percentuale di variazione: (0 / 100) * 100% = 0%

Analisi

Confrontando il costo di acquisizione clienti del secondo trimestre con quello del primo trimestre, si osserva che non ci sono state variazioni. Il CAC dell’azienda è rimasto stabile a 100 dollari per ogni nuovo cliente acquisito.

In quali circostanze viene condotta un’analisi di fluttuazione?

È ormai chiaro che l’analisi dei flussi è uno strumento utile e vantaggioso, ma quando viene eseguita esattamente un’analisi dei flussi? Ecco alcune circostanze chiave:

Alla fine di un periodo contabile: È comune eseguire un’analisi dei flussi alla fine di ogni trimestre o anno fiscale. Ciò consente di confrontare i risultati del periodo corrente con quelli dei periodi precedenti e di valutare le prestazioni finanziarie dell’azienda.

Per indagare sui cambiamenti inattesi: Se i conti finanziari mostrano variazioni significative o inaspettate, l’analisi dei flussi aiuta a identificare le cause sottostanti.

Prima di prendere decisioni importanti

Prima di effettuare investimenti, lanciare nuovi prodotti o attuare modifiche alla strategia aziendale, un’analisi dei flussi può aiutare a valutare il potenziale impatto di queste decisioni sulle finanze dell’azienda.

Per valutare le prestazioni di specifici reparti o progetti

L’analisi dei flussi può essere utilizzata anche per valutare le prestazioni di specifici reparti o progetti all’interno dell’azienda. Ad esempio, per confrontare le entrate e le uscite della divisione vendite con quelle della divisione produzione.

Analisi delle tendenze

Eseguendo regolarmente l’analisi dei flussi, è possibile identificare le tendenze a lungo termine delle finanze aziendali.

Monitorare il flusso di cassa

È importante per garantire che l’azienda disponga di liquidità sufficiente a coprire le spese operative e a far fronte agli obblighi finanziari.

Identificare le opportunità di miglioramento

Analizzando le variazioni dei conti finanziari, l’analisi dei flussi aiuta a identificare le opportunità di miglioramento dell’efficienza e della redditività dell’azienda.

Ogni volta che fate un’analisi contabile, trovate molti debiti esigibili? Avete sempre molti problemi a riscuotere i crediti o finite per investire troppe risorse? Oddcoll è la soluzione a tutto questo.

Siamo una piattaforma digitale leader che offre servizi completi di gestione degli incassi alle aziende di tutto il mondo.

Una soluzione efficace per le aziende di tutte le dimensioni che desiderano migliorare la gestione degli incassi.

Con i serviziOddcoll è sufficiente creare un account e caricare le fatture, direttamente sulla piattaforma, tramite API o file CSV. I nostri partner locali, costituiti da agenzie di recupero crediti e studi legali specializzati, si occupano di avviare il processo di recupero crediti nello stesso Paese dei vostri debitori, intraprendendo azioni efficaci, come chiamate e richieste di pagamenti in ritardo.

Una volta che la fattura è stata riscossa con successo, il denaro viene trasferito direttamente sul vostro conto. Grazie a funzioni intuitive, all’accesso ai casi in qualsiasi momento e alle notifiche via e-mail, OddColl semplifica e ottimizza il processo di recupero crediti internazionale.

Conclusione

In conclusione, l’analisi dei flussi contabili è un modo per misurare e spiegare le variazioni dei dati finanziari di un’azienda. È uno strumento pratico per gestire le operazioni correnti e pianificare il futuro, nonché un controllo efficace per individuare errori e anomalie nelle informazioni finanziarie. Senza dubbio, porta con sé molti vantaggi ed è molto utile.

4 minuti di lettura.

Quali sono le normative applicabili.
Il processo di recupero crediti internazionale.
Come ottenere un recupero crediti efficace.

Oddcoll è una piattaforma di recupero crediti in tutto il mondo, che consente alle aziende con orientamento internazionale di recuperare con facilità le fatture scadute.

Paesi coperti

Copriamo tutta l’Europa

Asia centrale

Recupero crediti Armenia
Recupero crediti Azerbaijan
Recupero crediti Georgia
Recupero crediti Kazakistan

Recupero crediti Kirghizistan
Recupero crediti Mongolia
Recupero crediti Tagikistan
Recupero crediti Uzbekistan

Oceania

Tutti i Paesi in Africa

Si applica a tutti i nostri partner

– Autorizzazione legale a recuperare i crediti nei loro paesi
– Specialisti della riscossione B2B
– Comunicano in inglese
– Esperti nella legislazione nazionale sul recupero crediti

RELATED ARTICLE  Procedura di richiesta di contanti: Cos'è e come funziona
WordPress Image Lightbox Plugin